Facilitare l’apprendimento e lo sviluppo di benessere nella relazione insegnante-alunni

Questo percorso formativo è rivolto agli insegnanti che desiderano sviluppare le competenze necessarie alla creazione di un ‘clima facilitante’ che promuova lo sviluppo di benessere ed empowerment nella relazione con gli alunni e garantisca la presenza delle condizioni necessarie a facilitare il processo di apprendimento. Integra il credo, i princìpi del modello umanistico di Carl Rogers con una metodologia di formazione esperienziale, garantendo un coinvolgimento globale degli insegnanti come principali attori protagonisti dell’intero processo formativo.
Valorizza la sensibilità e la tendenza all’attualizzazione delle potenzialità positive presente nelle persone e facilita l’acquisizione delle competenze necessarie per risolvere i numerosi e complessi problemi di relazione e di comunicazione che insorgono quotidianamente nel contesto scolastico.

Aiuta a sviluppare competenze specifiche e strumenti di facilitazione dell’apprendimento che consentono di riconoscere le esigenze dei singoli alunni, valorizzare le diversità all’interno del gruppo classe e generare soluzioni condivise finalizzate a garantire le condizioni ottimanli di apprendimento.

 

OBIETTIVI

  • identificare e riconoscere i comportamenti che facilitano lo sviluppo di un ‘clima facilitante’ e orientano la relazione insegnante-alunno al benessere e alla qualità
  • ‘l’alunno al centro’: sviluppare le competenze comunicative di contatto/empatia che consentono di costruire una relazione efficace con gli alunni
  • facilitare lo sviluppo di empowerment: generare e garantire una qualità della presenza che faciliti il contatto con le risorse personali e lo sviluppo delle competenze di risoluzione dei problemi e di empowerment degli alunni
  • sviluppare la capacità di influenzare gli alunni: esercitare una effettiva, concreta influenza sugli allievi senza far ricorso all’uso del potere
  • confrontarsi costruttivamente con gli alunni, identificando i comportamenti “inaccettabili” per l’insegnante, esprimendo in modo chiaro e congruente fatti, pensieri e sentimenti attraverso una richiesta di cambiamento asservita ed efficace
  • apprendere metodi “democratici” di risoluzione dei conflitti, che consentano di individuare soluzioni centrate sulle esigenze di tutte le persone coinvolte
  • gestire efficacemente i conflitti legati ai valori personali, generando opzioni efficaci atte a risolverli
  • incrementare la qualità e la quantità di tempo dedicato al processo di insegnamento/apprendimento evitando di disperdere energie personali e relazionali nella gestione di problemi e di conflitti all’interno delle classi e nella scuola
  • sviluppare competenze specifiche di facilitazione del processo di apprendimento, che garantiscano il coinvolgimento globale degli alunni come protagonisti principali del processo
  • sviluppo personale/professionale: sviluppare le competenze di automonitoraggio/autoregolazione dell’esperienza dell’insegnante al fine di prevenire lo sviluppo di stress/burnout

per avere maggiori informazioni e per richiederci un preventivo dettagliato… contattaci